Sicurezza nell'uso

Sicurezza impeccabile, affidabile e funzionale - perché i dettagli contano.

Nutzung.jpg

Un articolo su questo tema
Salute e benessere
Ulteriori informazioni

La sicurezza d'uso, originariamente parte dell'accessibilità, offre a tutti più comfort e comodità: le guide automatiche aprono come per magia le porte scorrevoli o girevoli non appena ci si avvicina. Sofisticate guarnizioni permettono di fare a meno di fastidiose soglie. Questo è apprezzato non solo dalle persone con mobilità limitata, ma anche dai genitori con passeggini o bambini piccoli, e dalle persone che trasportano acquisti o bagagli ingombranti

Così, quello che originariamente era inteso come un impegno volontario da parte di investitori e progettisti lungimiranti ha trovato il suo posto permanente nell'industria delle costruzioni.

Porte automatiche robuste realizzate con sistemi di profili in acciaio

Il passaggio senza contatto non è solo comodo, ma riduce anche il rischio di inciampare e la trasmissione di germi nocivi - non da ultimo per questa ragione, le porte automatiche fanno parte dell'attrezzatura di base nel settore medico

Ma le porte automatiche dal design invitante aumentano la facilità d'uso anche in altre aree molto frequentate come i centri commerciali, le stazioni ferroviarie o gli aeroporti, fino agli edifici residenziali di lusso. Le robuste porte automatiche in profili d'acciaio con azionamento interno della porta assicurano un funzionamento a bassa manutenzione e un funzionamento impeccabile a lungo termine.

Porte di protezione delle dita in sistemi di profili d'acciaio

Le porte di protezione delle dita proteggono gli arti sensibili da lesioni accidentali. Questo non riguarda solo la sicurezza negli asili e nelle scuole, ma anche negli edifici altamente frequentati e accessibili al pubblico. La sicurezza nell'uso delle porte è regolata dalle norme DIN 18650-1 e -2 e dalla EN 16005

EN 16005 afferma esplicitamente che:

porte ad azionamento elettrico - devono essere protette dal rischio di dita intrappolate.

Le porte di protezione delle dita della Jansen soddisfano questo requisito con accessori aggiuntivi che riducono lo spazio sul bordo di chiusura secondario al massimo di otto millimetri richiesto dalla norma. Ulteriori requisiti, come la protezione dal fuoco e dal fumo, possono essere integrati.

Vetri anticaduta con sistemi di profili in acciaio

Le finestre dal pavimento al soffitto negli edifici residenziali o le facciate interamente in vetro nelle costruzioni commerciali creano stanze luminose e invitanti. Tuttavia, le costruzioni trasparenti devono essere dotate di protezioni anticaduta, come richiesto dal regolamento edilizio. Anche se l'altezza da cui la protezione anticaduta è legalmente richiesta differisce nei singoli paesi, lo scopo della protezione anticaduta è sempre lo stesso

Sono progettati per proteggere le persone da tagli e cadute in caso di impatto accidentale e per proteggere le persone ai livelli più bassi dalla caduta di frammenti

Massima protezione possibile per tutti i casi di carico

La progettazione dei componenti di vetro con effetto anticaduta è regolata dalla norma DIN 18008 Parte 4; essa considera la resistenza agli urti del vetro stratificato di sicurezza e il comportamento portante residuo dopo la rottura del vetro. La norma, che si basa sulle regole precedentemente in vigore del TRAV (Regole tecniche per le vetrate anticaduta), distingue tra le tre categorie A (la vetrata fornisce solo protezione contro la caduta), B (c'è anche una barra continua) e C (la vetrata ha solo una funzione di riempimento)

Nutzungssicherheit

Soluzioni eleganti con sistemi di profili in acciaio

I sistemi di profili in acciaio pesante della Jansen, in combinazione con un adeguato vetro stratificato di sicurezza (VSG), consentono di realizzare facciate e vetrate fisse di dimensioni massime e a prova di caduta. Le vetrate a pavimento con ali apribili richiedono una protezione anticaduta esterna - sotto forma di una ringhiera o di un parapetto piatto in vetro

I dispositivi per il fissaggio di questi parapetti possono essere integrati in modo poco appariscente nei sistemi di profili in acciaio Jansen. A differenza delle ringhiere, i parapetti in vetro non compromettono la trasparenza della facciata o l'incidenza della luce. Nella loro semplice sobrietà, offrono una soluzione accattivante e discreta in termini di design.

Costruire senza barriere

Porte ad apertura automatica, passaggi senza soglie, stanze illuminate dalla luce del giorno: l'edificio senza barriere ha molti aspetti. Hanno tutti lo scopo di permettere alle persone di tutte le età di usare i loro appartamenti, le loro case e i loro luoghi pubblici senza assistenza e senza restrizioni. Molte persone pensano che l'edificio senza barriere includa anche gli utenti di sedie a rotelle - ma questo non è generalmente il caso

Un'ulteriore confusione è causata da termini eufemistici come barriere ridotte, bassa soglia o senior-friendly, che appaiono soprattutto nelle pubblicità di alloggi commerciali. Tuttavia, la definizione standard è decisiva, e fa una distinzione tra "senza barriere" e "accessibile alle sedie a rotelle".

Forza di azionamento - azionamento di finestre e porte con risparmio di forza

La forza operativa è la forza necessaria per aprire o chiudere una finestra o una porta. L'acciaio e anche il vetro sono materiali pesanti, e più alti sono i requisiti di sicurezza per l'elemento di costruzione, più pesanti diventano le costruzioni. Tuttavia, le finestre e le porte realizzate con sistemi di profili in acciaio devono anche essere facili da usare.

Forze operative per finestre e porte

La norma di prodotto DIN EN 14351-1 per finestre e porte esterne regola lo standard in base al quale vengono testate e classificate le forze operative. I criteri per la classificazione si trovano nella DIN 18055; sono forniti valori per finestre fino alla classe 2 e per porte fino alla classe 4. La classificazione della forza di funzionamento delle finestre e delle porte, a sua volta, viene effettuata secondo due diversi standard: Per le finestre si usa la norma di classificazione DIN EN 13115 (classe 1 = 100 Nm, 2 = 30 Nm), per le porte esterne DIN EN 12217 (classe 2 = 50Nm, classe 3 = 25Nm, 4 = 10Nm). Per tutti i componenti vale quanto segue: più alta è la classe di funzionamento, più facile è il funzionamento

È compito del progettista determinare i requisiti applicabili, necessari o addirittura desiderati per il suo edificio

Per le costruzioni senza barriere, ad esempio, le norme DIN 18040-1 e DIN 18040-2 richiedono che le porte possano essere aperte e chiuse con poco sforzo. Altrimenti, sono necessari sistemi di porte automatiche

Il sistema di finestre Janisol 1 è testato e approvato per la classe 1 secondo la norma DIN EN 13115. I sistemi di profili in acciaio per porte sono classificati come classe 2 secondo la norma DIN EN 12217. La possibilità di automatizzazione e quindi l'uso nell'area della costruzione senza barriere è data per tutti i sistemi di porte.

Regolamenti secondo DIN 18040

La DIN 18040 regola ciò che è considerato senza barriere e ciò che è considerato accessibile alle sedie a rotelle; nella parte 1 per gli edifici pubblici, nella parte 2 per gli edifici residenziali e nella parte 3 per gli spazi pubblici. La DIN 18040-2 distingue anche tra aree accessibili al pubblico e aree residenziali private. Come per la DIN 18040-1, nelle aree pubbliche si applica quanto segue: l'accessibilità include le persone in sedia a rotelle. Nella zona residenziale, d'altra parte, si applicano norme diverse - un'abitazione accessibile alle sedie a rotelle porta con sé requisiti aggiuntivi. Questo significa che un appartamento senza barriere non è necessariamente anche accessibile alla sedia a rotelle. Se invece un appartamento è accessibile ai disabili, è sempre anche senza barriere

Isolamento acustico con sistemi di profili in acciaio - Per più pace e tranquillità in tutte le stanze

Finestre, porte e facciate con alti valori di isolamento acustico offrono una protezione ottimale contro tutti i tipi di rumore

Per saperne di più
Isolamento acustico con sistemi di profili in acciaio - Per più pace e tranquillità in tutte le stanze

Soglie di porte senza barriere

Jansen soddisfa i requisiti della DIN 18040 con sistemi di porte che non richiedono una soglia. Sia per mezzo di una guarnizione di abbassamento che per mezzo di una guarnizione di abbassamento con una soglia semicircolare; questa è alta al massimo 20 millimetri ed è facile da superare anche con piccole ruote - indipendentemente dal fatto che si tratti di una macchina scorrevole o di un rollator.

Vie di fuga e vie di salvataggio

Più volte, i termini "via di fuga" e "via di salvataggio" sono usati in modo intercambiabile; a volte anche combinati come "via di fuga e di salvataggio". La differenza sta nell'uso

Una via di fuga dovrebbe permettere ai servizi di emergenza di salvare le persone da una situazione pericolosa. Una via di fuga deve permettere agli utenti di portarsi in salvo.

Le vie di fuga e di salvataggio sono quindi vie di circolazione soggette a requisiti speciali. In particolare, la diffusione del fumo e delle fiamme deve essere impedita in caso di incendio. Le porte tagliafuoco e tagliafumo a chiusura ermetica in sistemi di profili in acciaio proteggono in modo affidabile dal passaggio di fiamme e fumo. Le porte vetrate antincendio e antifumo permettono anche una vista attraverso e quindi un rapido orientamento nella stanza.

Porte di uscita di emergenza e porte antipanico

Le porte lungo le vie di fuga possono essere progettate come porte di uscita di emergenza secondo la norma DIN EN 179 o come porte antipanico secondo la norma DIN EN 1125. Criteri decisivi per la valutazione sono il numero di persone presenti nell'edificio allo stesso tempo, la lunghezza delle vie di fuga e la probabilità con cui il panico potrebbe scoppiare tra gli utenti in caso di pericolo.

Porte antincendio e porte antifumo

Oltre ai requisiti per le uscite di emergenza e le serrature antipanico, le porte nel corso delle vie di fuga devono di solito anche soddisfare i requisiti di protezione dal fuoco e dal fumo o essere a prova di scasso. Ciononostante, dovrebbero essere attraenti in termini di design e integrarsi magnificamente nel design generale. La progettazione di vie di fuga e di salvataggio sicure e dal design accattivante con profili in acciaio è un compito complesso che Jansen affronta ogni giorno. Sono disponibili numerosi sistemi testati per questo scopo, che non lasciano nulla a desiderare in termini di dimensioni degli elementi, incidenza della luce e trasparenza.

Comportamento climatico differenziale

Il comportamento climatico differenziale descrive il comportamento di deformazione dei materiali sotto diversi carichi termici sulle loro superfici. A prima vista, questo non sembra essere un criterio rilevante per la sicurezza - eppure la misura in cui le finestre e le porte si deformano sotto il calore e/o l'umidità ha un'influenza molto decisiva sulla loro efficienza funzionale:

Quando il telaio e il battente della porta o l'anta della finestra si deformano, si creano degli spazi vuoti attraverso i quali entra un freddo fastidioso - c'è uno "spiffero". A seconda dell'esposizione del componente, la differenza di temperatura tra l'interno e l'esterno può essere impressionante, causando la "deformazione" dei materiali che sono suscettibili a ciò.

Eccellente stabilità dimensionale dei profili in acciaio

La DIN EN 1121 definisce la procedura di prova per il comportamento climatico differenziale di finestre e porte; è classificata secondo la DIN EN 12219. Lì, i requisiti per il clima di prova sono classificati in punti a - e; la classe d, per esempio, è già basata su una differenza di temperatura di 40 °C. La procedura di prova è basata su una differenza di temperatura di 40 °C. Tuttavia, le porte di classe 3 (d) si deformano di un massimo di quattro millimetri in lunghezza e larghezza anche in queste condizioni estreme. Jansen ha profili per porte nella sua gamma che sono testati fino alla classe 3 (e): Queste porte realizzate con sistemi di profili d'acciaio resistenti alla torsione sopportano una differenza di temperatura fino a 55 °C.