Sicurezza tecnica

Per finestre e porte, facciate e vetrate fisse perfettamente funzionanti e durevoli, perché l'affidabilità conta.

Technische-Sicherheit.jpg

Un articolo su questo tema
Protezione dalla violenza esterna
Ulteriori informazioni

Nell'industria delle costruzioni, c'è un insieme di regole per la sicurezza tecnica per quasi ogni area di applicazione. Queste regole si concentrano sui benefici del prodotto in relazione alla sua funzione. Ma la sicurezza tecnica è molto più di questo - idealmente, comprende tutte le fasi del ciclo di vita di un prodotto: dalla pianificazione e progettazione, attraverso la produzione e l'uso, fino allo smantellamento e allo smaltimento

La sicurezza tecnica è una caratteristica qualitativa a cui Jansen attribuisce grande importanza nello sviluppo e nella produzione di sistemi di profili in acciaio per finestre e porte, facciate e vetrate fisse.

"Sì, sono orgoglioso di sviluppare e testare questi prodotti; e naturalmente del nostro sistema per aiutare le persone a sentirsi al sicuro" Othmar Eberle, Product Manager

Manutenibilità degli elementi di costruzione

Protezione dal fuoco e dal fumo, resistenza all'effrazione, ai proiettili e alle esplosioni: le finestre e le porte nelle costruzioni rilevanti per la sicurezza devono funzionare in modo affidabile anche dopo anni di utilizzo in caso di dubbio. Per questo motivo, sono sottoposti a un'ampia varietà di prove di carico

Le finestre devono essere testate secondo le norme EN 14608 e EN 14609 per quanto riguarda la loro resistenza meccanica. Prima e dopo questi test, le finestre azionate manualmente devono essere testate secondo la norma EN 12046-1 (forze operative). I risultati sono inclusi nella EN 13115 Windows - Classificazione delle proprietà meccaniche. I sistemi di finestre Janisol HI e Arte 2.0 sono classificati nella più alta classe 4 per quanto riguarda la funzionalità; per quanto riguarda le forze operative, Janisol HI raggiunge addirittura la più alta classe 2.

I requisiti di resistenza delle porte in termini di capacità di carico verticale, torsione statica e impatto morbido, duro o pesante sono classificati dalla norma DIN EN 1192. A questo proposito, le porte a telaio in acciaio di Jansen raggiungono la massima classe 4 solo sulla base delle loro proprietà del materiale senza ulteriori misure.

Capacità funzionale continua di finestre, porte e finestre

Per determinare la capacità funzionale continua, finestre, porte e finestre vengono aperte e chiuse decine di migliaia di volte. Se un elemento ha diverse funzioni, come la rotazione e l'inclinazione, ogni funzione viene testata individualmente

Dauerfunktionspruefung

Le finestre e le portefinestre sono classificate nelle classi da 0 a 3 (20.000 cicli) secondo la norma EN 12400. Con il sistema di finestre Janisol HI, Jansen ha dimostrato 50.000 cicli per una finestra a un'anta laterale, che è due volte e mezzo lo stress richiesto

Le porte sono classificate secondo la norma DIN EN 12400 in otto classi; queste vanno dal funzionamento "leggero/occasionale" (5.000 cicli di apertura) alle costruzioni speciali usate molto spesso (un milione di cicli di apertura). Quattro dei sette sistemi di porte di Jansen raggiungono la massima classe 8.

Protezione contro le esplosioni

Non è più possibile immaginare l'architettura contemporanea senza grandi facciate in vetro. Proteggono l'interno dell'edificio dagli effetti del tempo, dalla perdita di calore e dalla radiazione solare.

Per saperne di più
Protezione contro le esplosioni

Resistenza agli urti vs. protezione anticaduta

La resistenza agli urti secondo la norma DIN EN 14351-1 è una caratteristica per la funzionalità delle porte esterne vetrate con rischio di lesioni. Si intende la capacità di una porta di mantenere il vetro in posizione nonostante l'impatto, cioè il vetro non deve rompersi

Le vetrate anticaduta, d'altra parte, hanno lo scopo di impedire alle persone di cadere a un livello inferiore dopo un impatto. Inoltre, questo livello inferiore non deve essere messo in pericolo dalla caduta di schegge di vetro. I vetri per evitare le cadute sono progettati secondo la norma DIN 18008-4. Oltre al montaggio delle lastre, la struttura del vetro è qui decisiva. Per questo motivo, Jansen testa tutti i sistemi di profili in acciaio esclusivamente in combinazione con il vetro adatto.

Capacità di carico dei dispositivi di sicurezza

Dietro questo termine un po' ingombrante c'è il requisito che tutte le parti utilizzate per tenere aperta l'anta di una porta o di una finestra (per esempio i fermi e i dispositivi di blocco) devono essere progettati in modo tale da proteggere l'utente da possibili pericoli.

La caduta attraverso lo spazio tra l'anta e il telaio, lo schiacciamento o il taglio degli arti, il ribaltamento inaspettato durante la pulizia o anche la caduta dell'anta di una finestra devono essere impediti in modo affidabile

I requisiti e i test di questi aspetti sono descritti nella norma di prodotto EN 14351-1 e devono essere osservati anche come "caratteristica essenziale" nel marchio CE. Jansen fornisce tutta la documentazione e gli aggiornamenti nella completa ATD (Appropriate Technical Documentation) per il prodotto in modo tempestivo - questo risparmia all'utente noiose ricerche e controlli sull'usabilità delle specifiche.

VOC - composti organici volatili

I VOC (Volatile Organic Compounds) sono sostanze che si trasformano facilmente in un gas.

I COV hanno molte fonti; all'esterno, includono i gas dei processi di decomposizione biologica e i gas di scarico dei processi tecnici nell'industria e nel traffico stradale. Le fonti in casa sono, oltre ai mobili, soprattutto i prodotti da costruzione grezzi e finiti; per esempio, pavimenti, materiali per pareti e soffitti, pitture, vernici, adesivi e sigillanti: tutti possono rilasciare sostanze pericolose per la salute

Poiché solo i prodotti a basse emissioni garantiscono un perfetto clima interno, Jansen utilizza per i suoi profili in acciaio per finestre, porte e facciate solo guarnizioni e rivestimenti testati secondo la norma DIN EN ISO 16000 "Indoor Air Pollution". In questo modo, ci assicuriamo che il quadro generale sia giusto anche su piccola scala.